La nuova tendenza moda? Abiti sostenibili con tessuti ricavati dagli scarti alimentari
11 novembre 2016

La nuova tendenza moda? Abiti sostenibili con tessuti ricavati dagli scarti alimentari

di Arianna Chieli

Moda e sostenibilità, un binomio imprescindibile, che racconta l’evoluzione di un’industria che impatta moltissimo sul nostro pianeta, a partire dai filati e dalla lavorazione dei materiali. Sono sempre più le iniziative volte a valorizzare le aziende etiche, la cui mission è produrre riducendo gli sprechi, utilizzando materiali alternativi o metodi che riducano drasticamente l’impatto ambientale.

L’industria tessile del futuro parte dagli scarti alimentari, visti come una risorsa per realizzare materiali innovativi che soddisfino sia l’esigenza del mercato, sia quella di protezione lungimirante del pianeta.

Arancia, ananas, banana, ortica, alghe, caffè, soia, carapaci di granchio sono solo alcune delle materie prime commestibili che vengono utilizzate per produrre filati e tessuti.

Oltre alle fibre ricavate da scarti di origine vegetale, ci sono le fibre artificiali, ottenute con il trattamento chimico di una materia di origine animale. Una valida alternativa alla lana e alla seta, è, ad esempio, la fibra di latte, ricavata dalla caseina, la principale proteina del latte che viene estratta dal latte avariato.

textifood

L’intera mostra Textifood “Nutrire il pianeta, energia per la vita” – durante Expo 2015 – è stata dedicata a questo argomento. Se ve la siete persi, potete sempre recuperare con un viaggio in una capitale europea: la mostra è itinerante e trovate qui tutte le tappe.

Tra le eccellenze del settore c’è l’italianissima Orange Fiber, la start up fondata da Adriana Santanocito ed Enrica Arena che sviluppa filati e tessuti innovativi a partire dagli agrumi. “L’obiettivo è creare un tessuto sostenibile che risponda all’esigenza di innovazione dei brand di moda. Per farlo, vogliamo riutilizzare le oltre 700.000 tonnellate di sottoprodotto che l’industria di trasformazione agrumicola italiana produce annualmente”, fa sapere l’azienda.

orange-fiber

Orange Fiber si è aggiudicata quest’anno il terzo premio del Global Change Award, il più importante contest internazionale dedicato a innovazione e ricerca nel fashion. Il contest, promosso dalla H&M Conscious Foundation, si è attestato come un importantissimo laboratorio di idee e progetti destinati a reinventare l’industria della moda nel segno della sostenibilità.

, , , , , , , ,

Commenti: 0

Lascia un commento


*obbligatorio