La salute nel bicchiere: smoothie, centrifugati ed estratti di succo
04 luglio 2016

La salute nel bicchiere: smoothie, centrifugati ed estratti di succo

di Monica Papagna

Sono leggeri, golosi, rinfrescanti e straordinariamente salutari. Sono il trend del momento e non se ne può davvero fare a meno. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire la differenza tra smoothie, centrifugati ed estratti.

Smoothie

Sono molto simili ai frullati di frutta, ma, a differenza di questi ultimi, non contengono latte: è infatti sufficiente frullare frutta e ghiaccio e il gioco è fatto! La parola inglese Smooth significa morbido/dolce, in pratica leggero ed è chiaro a tutti il perché del nome. Sono davvero super leggeri e adatti a tutti. Ovviamente nulla vi vieta di aggiungere del latte (o latte vegetale) oppure dello yogurt bianco, per rendere il vostro smoothie un po’ più cremoso.

Centrifugati ed estratti

Non giriamoci intorno e affrontiamo subito l’annosa questione della differenza tra centrifughe ed estrattori. Le prime presentano una lama circolare che, girando ad alta velocità, trita frutta e verdura, che viene poi setacciata per lasciar filtrare il succo. L’estrattore invece non ha una lama, ma una coclea, cioè una specie di vite, che non tritura il cibo, ma lo riduce il poltiglia e lo spreme. La centrifuga è molto più rapida, l’estrattore invece ha una velocità inferiore, caratteristica che gli permette di non generare calore (viene chiamato “estrattore a freddo”), evitando così la perdita di sostanze nutrienti. È chiaro che con un estrattore si ottiene un succo più nutriente, ma attenzione alla spesa, decisamente più importante. Scegliete quindi in base alle vostre esigenze di tempo e di portafoglio e non preoccupatevi, anche una semplice centrifuga regala ottimi succhi di frutta e verdura, super salutari e nutrienti.

Smoothie verdure

Siete curiosi di provare e volete qualche ricetta?

Iniziamo con gli smoothie: è importante dire che non ci sono regole precise, potete utilizzare la frutta che avete in frigorifero oppure frutta surgelata (evitando però di aggiungere ghiaccio), nella quantità e negli abbinamenti che desiderate. Considerate anche che alcuni tipi di frutta non sono adatti alla centrifuga, per esempio, banana e kiwi hanno pochissimo succo quindi è inutile provare a centrifugarli, fateci un delizioso smoothie!

 

Smoothie con acai

Dell’acai e dei superfood abbiamo già parlato quindi è ora di provarli abbinati ad altri ingredienti!

  • acai
  • latte di mandorla
  • banana
  • mango
  • lamponi
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 punta di cucchiaino di zenzero in polvere (o fresco se ce l’avete)

Frullate tutto insieme e bevete subito!

 

Smoothie super rinfrescante

  • 1 limone
  • 2 mele
  • 2 pesche
  • qualche fogliolina di menta fresca

Frullate tutto con ghiaccio o acqua.

 

Smoothie agli spinaci

Provate anche gli smoothie con le verdure, non ve ne pentirete!

  • spinaci
  • banana
  • pera
  • avocado

Frullate con il ghiaccio e bevete subito.

 

Smoothie con alga spirulina

  • frutti di bosco
  • fragole
  • mela
  • ½ cucchiaino di alga spirulina in polvere

Frullate tutto con il ghiaccio e bevete subito.

Smoothie frutti di bosco

 

Ed ecco anche alcuni estratti o centrifugati che vale la pena provare:

Al mango

  • mela
  • mango
  • arancia

Centrifugate mela e mango e unite del succo d’arancia appena spremuto.

 

Mela e carota

  • mela verde o gialla
  • carote
  • spremuta di lime

Centrifugate mela e carote e unite del succo di lime appena spremuto.

 

Con gli asparagi

  • 4-5 asparagi
  • 2 gambi di sedano
  • 2 carote

Centrifugate e bevete subito.

 

Con le barbabietole

  • barbabietole
  • spinaci
  • ananas

Centrifugate e bevete subito.

Smoothie verdure spinaci

 

Volete provare altre combinazioni? Date sfogo alla vostra fantasia e fateci sapere la vostra preferita!

, , , , , , , ,

Commenti: 0

Lascia un commento


*obbligatorio