Snapchat: cinque consigli per iniziare
19 agosto 2016

Snapchat: cinque consigli per iniziare

di Arianna Chieli

Se al solo sentir parlare di un social che autodistrugge i propri contenuti dopo 24 ore, vi fa registrare dei video con la faccia da cane e vi dà solo dieci secondi per esprimere un concetto in maniera coerente vi sentite vecchi, sappiate che non siete soli.

Snapchat è il social del momento, almeno per i teen agers, ma non è così intuitivo. In molti si bloccano, sbuffano e passano oltre. Potete tranquillamente vivere senza, ma tenete presente che Snapchat sta già cambiando il mondo dei social e nei prossimi cinque anni molte cose passeranno da lì.

Cos’è Snapchat? Un’applicazione (iOS, Android) nata per la messaggistica, che in breve tempo si è trasformata nel social più utilizzato dagli under 25. La sua caratteristica principale è la volatilità dei contenuti: uno snap, che sia un video o una fotografia, dura 24 ore nella vostra timeline e poi, pouf, tutto scompare.

Fonte: Snapchat

Fonte: Snapchat


Gli snap sono difatti dei brevissimi contributi video di massimo dieci secondi, che sommati nella vostra timeline vanno a costituire una storia che ha la particolarità di durare soltanto 24 ore. Potete postare anche delle fotografie, impostando la durata di visualizzazione da 1 a 10 secondi.

Sarà per questo che su Snapchat il livello di leggerezza è molto più alto che altrove, dove una comunicazione istituzionale è quasi dovuta.

Lo amerete se amate i video, sia che voi siate produttori che fruitori di contenuti. Se non disdegnate un linguaggio fatto di segni e immagini, se non vi ponete problemi a parlare con un filtro che vi rende ogni giorno un personaggio, se siete curiosi di vedere il lato meno glam e più vero delle persone che seguite.

Sia le foto che i video possono essere arricchiti da testi, disegni, emoji e, in alcuni casi, un filtro di geolocalizzazione che indica dove vi trovate nel momento in cui state registrando uno snap.

Per indossare un filtro da applicare sul vostro viso dovete utilizzare Lenses: basta premere col dito sull’ovale del vostro viso finché non viene riconosciuto dalla fotocamera e scegliere tra le proposte del giorno (potete trasformarvi in cane, gatto, adornarvi con delle corone di fiori, sputare arcobaleni, nuvole di cuori…).

filtri Snapchat

Il bello di Snapchat è che racconta il dietro le quinte e la vita vera come nessun altro social. Se Instagram è il regno del patinato, su Snapchat potete vedere la versione real della storia. Per questo alcuni dicono che l’approdo sulla piattaforma sia un bene per alcuni influencer, un male per altri, perché mostra implacabilmente chi sei e come vivi, se sai parlare o se sarebbe meglio che tacessi.

Nonostante la misurazione sia ancora piuttosto complessa (non c’è modo di sapere quante persone vi seguono, ma si può sapere in quanti visualizzano ogni vostro snap) anche i grandi brand iniziano ad essere interessati a Snapchat con esperimenti che raccontano il desiderio di testare un nuovo modello di comunicazione che passa per il qui e ora e prevede l’interazione di molteplici attori.

Scorrendo a destra dalla schermata della fotocamera, potrete accedere alla sezione Discover: qui troverete una serie di testate che postano contenuti pensati appositamente per Snapchat, mentre se cercate un personaggio in particolare dovete aggiungerlo agli amici con il nome che utilizza su Snapchat.

Fonte: Snapchat


Ecco alcuni consigli per iniziare a snappare col piede giusto

Doverosa premessa: avete qualcosa da dire? Questo vecchio adagio vale per tutti i social, Snapchat incluso.

  1. La visione di uno Snapchat è verticale. Non girate il telefono orizzontalmente mentre registrate i video, sono inguardabili.
  2. Parlate tenendo lo sguardo in camera: darete a chi guarda l’impressione di rivolgervi direttamente a lui, creando un contatto emotivo ed intimo con chi vi segue.
  3. Non postate la vostra vita secondo per secondo, a meno che non siate Beyoncé. Il troppo stroppia, sempre.
  4. Sperimentate, sollevate interrogativi, raccontate il vostro mondo. Ma vi prego, risparmiateci i selfie con la bocca a culo di gallina su Snapchat.
  5. Utilizzate gli altri social come teaser, postando uno snap e invitando i vostri amici a seguirvi anche su Snapchat. In questo modo amplierete la vostra fanbase.

Se volete seguirmi su snapchat, mi trovate come @ariannachieli

ariannachieli snapchat

 

 

, ,

Commenti: 0

Lascia un commento


*obbligatorio