Travel Kit: gli indispensabili da viaggio
17 agosto 2016

Travel Kit: gli indispensabili da viaggio

di Sonia Grispo

In questo articolo abbiamo parlato della tecnica della sushi valigia per riporre abiti, scarpe e beauty case nel bagaglio in maniera ordinata e “anti-stropicciamento”, ma come assicurarsi di non dimenticare nulla a casa e partire certi di avere tutto il necessario per il viaggio?

Prendete carta e penna (sembrerà démodé ma è il metodo intramontabile e infallibile), tracciate tre linee parallele dall’alto verso il basso per dividere il foglio e scrivete all’inizio di ogni colonna: vestiti, scarpe, beauty case e essenziali.

VivoLeggera_pP

Sotto la colonna dei vestiti elencate i capi immaginando i look che vorreste indossare, in questo modo eviterete di portare in viaggio capi che non riuscirete ad abbinare fra loro, occupando inutilmente la valigia, inoltre al mattino impiegherete meno tempo a vestirvi, perché avrete già outfit pronti e abbinamenti fatti. Nella colonna delle scarpe ricordatevi di inserire un paio di sneakers o scarpe molto comode, aggiungetene un paio impermeabili se nella destinazione del viaggio sono previste piogge ed un paio più eleganti, ma non troppo scomode, per la sera. Non dimenticare di mettere in valigia qualcosa di sportivo ed un bikini, i primi nel caso in cui scopriste attività da poter svolgere nella località in cui state andando (trekking, yoga, escursioni…) e il secondo perché, anche se la destinazione non prevede mari e laghi, potreste trovare una spa, un bagno turco, un parco acquatico o una piscina e non vorrete dover comprare un costume a caso al duty free.

Il beauty case è la colonna più impegnativa, armatevi di flaconi travel size (li comprate in profumeria) e travasate i prodotti di cui non potete fare a meno: struccante, latte detergente, tonico e qualunque prodotto considerate indispensabile nella vostra beauty routine. Esistono anche prodotti già pronti in flaconi da 100ml pensati appositamente per i viaggiatori. Evitate di portare troppi prodotti e pensate a soluzioni smart per ottimizzare gli spazi, per esempio il levasmalto ad immersione e lo spazzolino da viaggio richiudibile; svuotate la trousse dei trucchi e selezionate solo i prodotti che siete certe userete, travasateli in una trousse più piccola se occorre. Quando vi troverete al desk per la consegna del bagaglio da imbarcare, ringrazierete di aver risparmiato anche solo 100 grammi all’andata, lasciando spazio per gli acquisti in viaggio.

Beautycase travel

Nella colonna degli essenziali vanno il passaporto o la carta d’identità, il caricabatterie dello smartphone e della macchina fotografica, il powerbank per non restare a secco di carica, mascherina e tappi se avete difficoltà a dormire in aereo e vi aspetta un lungo viaggio, medicinali (contraccettivo compreso) e un buon libro. E poi fazzoletti, auricolari, disinfettante per le mani, ombrello, denaro, carte di credito…

Esistono anche Packing List da scaricare e stampare, cercate su Google e trovate quella che fa per voi; una volta ultimata la vostra lista, con un pennarello colorato o un evidenziatore spuntate tutto quello che mettete in valigia e alla fine fate un check generale. In questo modo sarete certi di non aver dimenticato nulla, ma tenete sempre a mente che, a meno che la destinazione del vostro viaggio non sia un’isola deserta, qualunque cosa possa esservi sfuggita dalla vostra lista potrete facilmente acquistarla una volta in vacanza.

, , , , ,

Commenti: 0

Lascia un commento


*obbligatorio